13A Union Feltre – TAMAI 0-1

Union Feltre – Tamai 0-1
GOL: st 6’ Moras
UNION FELTRE: Corasaniti, Bran, Gjoshi, De Carli, Trevisan (st 36’ Bordin), Nonni, Miniati (st 21’ Stevanin), Arvia (st 15’ Parasecoli), Tonani (st 36’ De Paoli), Proia, Aperi.
All. Andreolla
TAMAI: Pirana, Pertoldi, Pramparo (st 39’ Mortati), Pessot, Pradebon (st 11’ Lubian), Dukic, Zupperdoni, Trento, Smrtnik, Moras (st 17’ Masia), Borgobello (st 43’ Consorti). All. Bianchini
ARBITRO: Molinaroli di Piacenza; assistenti: Celestino di Reggio Calabria e Decorato di Cosenza
NOTE: ammoniti Dukic, Pradebon, Proia, Trevisan, Lubian, Consorti. Espulsi De Carli al 20’ per fallo da ultimo uomo, Stevanin al 69’ per gioco pericoloso e Corasaniti al 93’ per gioco scorretto.

FELTRE – Recupero importante per le Furie, che per la trasferta di Feltre ritrovano il proprio numero 10 Marco Moras, dopo settimane di assenza per un infortunio muscolare.
Dopo un paio di conclusioni per parte, finite alte, i padroni di casa al 20’ impensieriscono Pirana. Calcio di punizione di Proia sopra la barriera e respinta in corner dell’estremo difensore. Dalla bandierina il pallone arriva in area ad Aperi che di testa insacca, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. È l’occasione per una pronta ripartenza del Tamai, con Pirana stesso, che avvia il contropiede per Zupperdoni. Disperato il tentativo in chiusura di De Carli che interviene direttamente sull’uomo, procurandosi il rosso diretto. Dal limite prima Moras e poi Borgobello impattano sul muro difensivo.
È ancora un calcio piazzato motivo di pericolo, questa volta per il Tamai. Al 27’ ci prova Miniati, la barriera devia e la palla esce di poco dall’incrocio dei pali.
Chiude in attacco il Tamai sul finire del primo tempo. Un lungo giro palla porta a liberarsi Zupperdoni sul vertice di destra: controllo e tiro improvviso che termina fuori.
Partenza a razzo nella ripresa per gli uomini di Bianchini. Zupperdoni scatenato sulla fascia mette in mezzo un pallone morbido che Corasaniti smanaccia in uscita, senza riuscire ad allontanare. Pramparo raccoglie dal limite e va al tiro, respinto a fatica dal portiere.
Al 6’ il vantaggio. Moras palla al piede si accentra superando in dribbling due uomini, conclusione a giro e palla a fil di palo che lascia impietrito Corasaniti.
Al 13’ chance per il raddoppio: bella trama elaborata da Moras, Trento e Zupperdoni con verticalizzazione per Smrtnik, che perde l’attimo per la conclusione, prima del tiro.
La superiorità numerica facilita il Tamai che due minuti dopo è ancora ad un passo dal gol. Smrtnik suggerisce per Trento che va ad incrociare sul secondo palo, mandando a lato di un soffio.
Al 18’ Andreolla manda in campo Stevanin per Miniati, ma la sua gara dura solo 3’: intervento a gamba alta su Masia e rosso diretto con l’Union che resta in 9 uomini.
Il Tamai a questo punto può gestire la gara e nel finale spreca nuovamente una buona opportunità per chiudere la gara. Prima Smrtnik si vede respingere la conclusione con un’ottima parata in tuffo, poi Zupperdoni sul proseguo, ci prova con la punta del piede ma manda sul fondo.
L’Union termina addirittura in 8 uomini nel recupero, per la trattenuta di Corasaniti ai danni di Masia, lanciato a rete in contropiede.
L’ultima palla utile è sui piedi di Masia, che servito da Smrtnik, calcia sul portiere.
Prima vittoria stagionale fondamentale delle Furie, che si sbloccano esternamente portando a casa finalmente il risultato pieno.
Ora è fondamentale dare continuità, per risalire la china. Suu rossi su!!!

Fabrizio Sacilotto