SIGNORI, SI PARTE.

Domenica prossima inizierà il trentesimo campionato di Eccellenza che ci vedrà partecipi per la nona volta. Si, lo sappiamo, negli ultimi due decenni la nostra categoria è stata un’altra ma ora è inutile pensarci, la storia recente e passata non fa fare punti ed il nostro sguardo deve essere rivolto al presente ed al futuro, non certo al passato. Del passato possiamo tuttavia ricordare un dato statistico: come nel primo torneo di Eccellenza 1991-92, quest’anno saranno presenti, tra le altre, le squadre del Fontanafredda, del Ronchi, della Gemonese e del Tamai, e certamente questa cosa ha una sua relativa importanza.
Sarà un torneo atipico: le scelte dettate dall’emergenza dovuta alla nota pandemia (nessuna retrocessione dallo scorso campionato di Eccellenza) hanno fatto sì che al via saranno presenti venti squadre in luogo delle usuali sedici, con lo svolgimento di ben sette turni infrasettimanali (per noi tre in trasferta e quattro in casa). Sarà un torneo duro, con tante squadre ricche di giocatori di talento, con tanti anni di esperienza e di profonda conoscenza di questa categoria.
Vista la momentanea indisponibilità del proprio terreno, il primo turno ci vedrà affrontare sul campo di Majano, il Tricesimo, compagine che fu nostra avversaria solamente nell’unico campionato di Promozione da noi disputato nella stagione agonistica 1995/96. Il 25 febbraio 1996 a Tricesimo finì con un salomonico pareggio, per 1 a 1, che ci permise di continuare la nostra cavalcata verso l’Eccellenza persa l’anno precedente. I nostri prossimi avversari sono presenti in questa categoria dal 2005/06 e, tranne per due anni, l’hanno sempre mantenuta: questo fatto conferma le non sottovalutabili difficoltà a cui andremo incontro. Quindi non resta che rimboccarci le maniche e partire, sempre a testa alta, sempre con tanto entusiasmo e con la voglia di dare il massimo.
SUUUUU ROSSI, SU !!!