TAMAI – Luparense 5-4 d.c.r.

Tamai – Luparense 5-4 d.c.r.
GOL: pt 44′ Smrtnik; st 28′ Cenetti.
SEQUENZA RIGORI: Chajari GOL, Borgobello FUORI, Speziale GOL, Nezha GOL, Petrilli PARATO, Masia GOL, Cenetti GOL, Dukic GOL, Venitucci PARATO, Consorti GOL.
TAMAI: Da Re, Peresin (st 45′ Pertoldi), Mortati, Dukic, Pradebon (st 10′ Masia), Pramparo, Zupperdoni (st 10′ Consorti), Trento, Smrtnik (st 38′ Anconetani), Moras (st 30′ Nezha), Borgobello. All. Bianchini
LUPARENSE: Segantini, Busetto (st 20′ Donadello), Della Vedova, Meite (st 13′ Petrilli), Giacomazzi, Beccaro, Scapin, Chajari, Joel Fabrice (st 27′ Cenetti), Venitucci, Calone (st 20′ Speziale). All. Centurioni
ARBITRO: Pileggi di Bergamo; assistenti: Lipari di Brescia e Bertozzi di Cesena
NOTE: ammoniti Meite, Beccaro, Giacomazzi, Dukic. Recupero pt 0′, st 7′. Angoli 4-4.

TAMAI – Messo alle spalle il positivo pre-campionato, per le furie rosse è giunto il momento dei primi assaggi di partite che contano. Al Comunale arriva la Luparense per il preliminare di coppa Italia: la vincente se la vedrà domenica prossima contro il Campodarsego.
Mister Bianchini, per la prima gara ufficiale della stagione, manda in campo un 4-3-3 con Zupperdoni, Moras e Smrtnik trio offensivo.
Primo tempo a forti tinte bianche, con i padroni di casa in controllo del gioco per lunghi tratti.
Al 7′ è già intesa tra i tre davanti con Moras che ispira e Zupperdoni sul secondo palo che non riesce ad appoggiare con precisione per l’accorrente Smrtnik.
Al 19′ ancora Moras che cerca il compagno ma il cross è troppo lungo e irraggiungibile sul secondo palo.
Ci prova di testa anche Pradebon a ridosso della mezz’ora. Il suo impatto sugli sviluppi di un calcio d’angolo è debole e facile per il portiere.
È lo stesso centrale brasiliano che prova a ripetersi con più fortuna al 32′. Questa volta però, la sfera esce alta.
Sale l’intensità del Tamai. Al 38′ Zupperdoni pesca Trento in area piccola, colpo di testa a botta sicura ma è reattivo Segantini che smanaccia in angolo.
La buona produzione offensiva porta i suoi frutti al 44′. Il cross di Zupperdoni non viene trattenuto dal portiere, favorendo così l’intervento di Smrtnik che può concludere facilmente a rete.
Nella ripresa il caldo incessante frena i ritmi e le squadre si allungano.
Moras è il più pericoloso tra le file di casa, prima cercando di ispirare i compagni e poi provando la soluzione personale.
I cambi da ambe le parti scuotono l’incontro e al 27′ Centurioni fa la mossa decisiva inserendo Cenetti al posto di Joel Fabrice. Il numero 16 dopo nemmeno un giro di orologio si rende subito protagonista, siglando in spaccata la rete del pareggio, servito al volo da Donadello. Galvanizzata la Luparense insiste alla ricerca del vantaggio. Venitucci ci prova da fuori al 35′ e Da Re respinge prontamente.
Passano un paio di minuti e Smrtnik serve Consorti che si inserisce in rapidità e scaglia un potente sinistro sulla traversa.
Legno che trema ancora, questa volta per il Tamai in pieno recupero. Venitucci ci prova da calcio piazzato al limite dell’area ma viene fermato dalla sfortuna. Alla lotteria dei rigori hanno la meglio le furie, grazie alla doppia parata di Da Re su Petrilli e Venitucci e al penalty decisivo di Consorti.
Positiva la prima gara ufficiale dei ragazzi, che dopo i rigori hanno la meglio sulla Luparense. Ora il primo turno ufficiale, domenica prossima a Campodarsego, per continuare l’avventura in coppa. Suu rossi su!!

PIÙ E MENO

+ Vincere fa sempre bene anche se si tratta di calcio d’agosto. Buono il primo tempo dei ragazzi che nonostante la forte necessità di assemblaggio (solo Borgobello e Pramparo presenti nella passata stagione) dimostrano buone trame di gioco. Positiva la produzione offensiva con Moras ad ispirare spesso la manovra. Passaggio del turno che consente di mettere altra benzina sulle gambe in vista dell’esordio in campionato.

– Come è normale che sia, al 18 di Agosto manca ancora la condizione fisica ottimale e i cambi operati sono stati resi necessari in tal senso. Nella ripresa i ragazzi hanno patito il risveglio degli avversari. La squadra è giovane e nuova, i margini di miglioramento restano ampi.

Fabrizio Sacilotto

Interviste post match

Si dice che vincere aiuti a vincere. Per questo, l’esordio in gare ufficiali del Tamai può essere solo che positivo, anche se il passaggio del turno è stato conquistato al termine della lotteria dei rigori. Primo tempo incoraggiante delle furie che per 60′ hanno tenuto bene il campo. Il caldo unito alla freschezza dei cambi, hanno ridato coraggio alla Luparense che nel finale è andata vicina anche al sorpasso.
È soddisfatto comunque il tecnico Bianchini, per questi primi minuti di coppa, anche se vuole tenere a freno gli entusiasmi: “Sono contento anche se con moderazione. È necessario tenere sempre la guardia alta e queste partite servono come indicazione, più che per il risultato in sè”. Un passaggio del turno che diventa fondamentale soprattutto per aggiungere minuti sulle gambe, prima dell’inizio del campionato: “È ancora calcio d’agosto quindi è normale che ci siano delle cose che vanno migliorate. Sono soddisfatto perché c’è molta propensione al lavoro da parte della squadra, che applica ciò che viene fatto durante la settimana. La rosa è nuova ma si sono tutti integrati molto velocemente e questo è molto positivo”. Domenica prossima a Campodarsego altro test di livello: ” Affrontare una squadra del genere – prosegue il mister – ci dà uno stimolo ancor più alto. Noi dobbiamo pensare a crescere e a fornire buone prestazioni al di là della ricerca del risultato. Per quello ci sarà il campionato”.

Fabrizio Sacilotto