TAMAI CALCIO, formazione casa

Secondo turno Coppa Italia, Union Feltre-Tamai 4-2.

Union Feltre – Tamai 4-2
GOL: pt 33′ Maccan, 39′ Calì, 42′ Torelli; st 3′ Salvadori, 16′ Franchini, 37′ Maccan
UNION FELTRE: Tognon, Gjoshi, Salvadori (st 20′ Roveretto), Franchini (st 35′ Paludetto), Trevisan, Tobanelli, Episcopo, Torelli, Calì (st 27′ Crivaro), Madiotto (st 40′ Raveane), Celestri (st 32′ De Carli). All. Andreolla.
TAMAI: Mason, Russian, De Biasi (st 29′ Salamon), Borgobello, Colombera, Faloppa (st 7′ Furlan), Alcantara, Nadal, Maccan, Giglio (st 23′ Dalla Vedova), Cuzzi (st 36′ Zambusi). All. Saccon.
ARBITRO: Molinaroli di Piacenza; assistenti: Raus e Faini di Brescia.
NOTE: ammoniti Episcopo, Borgobello. Espulsi Furlan al 61′ e Trevisan all’82’. Recupero pt 0′, st 5′.

FELTRE – L’amichevole estiva e la relativa vittoria contro l’Union Feltre sono ormai alle spalle. Non è ancora tempo di campionato, ci si gioca in coppa l’accesso ai sedicesimi di finale.
Mister Saccon mischia le pedine rispetto al successo contro il Cjarlins, inserendo dal 1′ Russian al posto dello squalificato Vedova e Cuzzi per Salamon. Avvicendamento anche tra i pali con Mason che sostituisce Colesso.
Partono forte i padroni di casa che al 3′ si fanno subito vedere in area biancorossa. Episcopo vince un contrasto con Faloppa, rientra in posizione favorevole ma indugia troppo al momento del tiro, facendosi recuperare.
Dopo una punizione di Franchini alta dal limite, al 15′ Calì ha un’ottima palla gol, sfruttando un uno-due tra Episcopo e Madiotto sulla fascia. Manca la freddezza e la sfera termina sopra la traversa.
Finalmente Tamai al 33′ che al primo affondo si porta in vantaggio. De Biasi ruba palla e crossa per Maccan. La sforbiciata dell’ariete è rimpallata e sulla respinta Nadal costringe il portiere alla deviazione in corner. Sugli sviluppi ancora Maccan, solo in area, svetta di testa in tuffo e realizza lo 0-1. Prova a imitarlo Cuzzi poco dopo, sempre servito da De Biasi ma questa volta la conclusione al volo viene respinta.
Nel momento migliore per le furie, il Feltre riprende in mano la gara. È il 39′ quando Salvadori si libera agevolmente sulla corsia laterale e mette dentro per Calì, che da pochi passi non può sbagliare.
Due minuti più tardi Giglio avrebbe l’occasione per il contro vantaggio, ma Tognon è miracoloso e salva due volte da posizione ravvicinata.
La legge del calcio punisce sempre e al 42′ il gol arriva, ma lo realizza l’Union Feltre. Torelli estrae dal cilindro una splendida giocata e infila Mason con una bordata all’incrocio dei pali.
La ripresa del gioco ci vede ancora soffrire e al 3′ arriva il 3-1.
Lo realizza Salvadori che raccoglie un pallone in mischia finito sul palo, per ribadire in rete dopo un presunto fallo sull’uscita di Mason. Duplice occasione attorno al quarto d’ora, una per parte. Mason salva in uscita bassa su Madiotto lanciato a rete. Sul rovesciamento di fronte Maccan di testa manda di poco a lato. Al 16′ arriva la mazzata. Furlan (da poco entrato al posto di Faloppa) ferma con una spallata l’avversario. Per l’arbitro è punizione e rosso per fallo da ultimo uomo. Sulla mattonella va Franchini che insacca con uno splendido tiro a giro.
Nel finale, al 37′ accorciano le furie. Alcantara serve Borgobello nello spazio, Trevisan è in ritardo e lo atterra. Rigore ed espulsione. Maccan non sbaglia e sigla la personale doppietta.
Termina sul 4-2 l’incontro, con un risultato eccessivo per quanto mostrato. Feltre compatto e ben organizzato capace di punire gli errori commessi siglando tra altro, delle belle reti. Domenica inizia la stagione vera e propria. Suu rossi su!!!

PIÙ E MENO

+ Prima sconfitta della stagione dopo due prestazioni positive. Maccan si conferma già in un ottimo periodo di forma, siglando la seconda doppietta consecutiva. Da continuità anche il giovane Borgobello, rapido e con buoni movimenti tra le linee.

– Risultato un po’ largo per quanto mostrato in campo, che evidenzia un divario, realmente non così grande. Il Feltre ha saputo approfittare degli errori ed è mancata un po’ di lucidità per siglare il vantaggio a fine primo tempo. I padroni di casa ne hanno approfittato segnando loro il 2-1 e chiudendo la gara dopo un avvio di ripresa troppo blando.

Fabrizio Sacilotto

RIMANETE CONNESSI, TRA POCO QUI SULLA PAGINA LE PAROLE DI MISTER SACCON

INTERVISTA POST PARTITA

Il verdetto del campo condanna le Furie ad uscire dalla competizione. Il 4-2 finale è frutto forse di una gara non giocata con la giusta aggressività e qualche errore di troppo decisivo ai fini del risultato. Concorda mister Saccon analizzando a mente fredda la partita:<< Abbiamo iniziato il match subendo un po’ la condizione fisica degli avversari. Siamo usciti alla distanza riuscendo ad andare in vantaggio ma poi abbiamo subito il loro ritorno. L’inizio della ripresa non è stato benevolo e abbiamo sbagliato l’atteggiamento permettendo al Feltre di chiudere la gara>>. Rispetto all’incontro con il Cjarlins ci sono stati dei passi indietro più che a livello di prestazione, a livello mentale? <<Si diciamo che l’approccio non è stato dei migliori seppur in campo abbiamo mostrato anche delle buone fasi di gioco. Da un lato questo ci permetterà di alzare le antenne per il debutto in campionato>>. A mister Saccon non piace soffermarsi sulla prestazione dei singoli, eppure merita un elogio Maccan, ancora a segno con la seconda doppietta consecutiva: <<Denis dà sempre il 110% in campo, senza risparmiarsi e con la voglia di vincere ogni partita. Dovremmo prendere lui come esempio per l’atteggiamento che ha, uno stimolo sopratutto per i più giovani>>.

Fabrizio Sacilotto