TAMAI CALCIO, formazione casa

Primo turno Coppa Italia, TAMAI-CJARLINS MUZANE 2-1.

Formazione Tamai

TAMAI – Seconda uscita ufficiale stagionale per le furie che, dopo il turno preliminare, ospitano il Cjarlins Muzane per il primo turno di Coppa Italia. L’anno scorso, l’incrocio in campionato tra le due compagini qui al Comunale, aveva premiato gli ospiti, capaci di vincere in rimonta 2-3 nella gara che aveva anticipato il debutto in panchina di mister De Agostini. Diverso sarà il discorso per la gara odierna, con un secondo tempo ricco di emozioni.
Luca Saccon ripropone lo stesso 11 che sette giorni fa si è imposto per 2-1 sul Chions. Non saranno del match De Anna, Presello e Furlan.
Primo quarto d’ora frizzante con ripartenze da ambe le parti che non arrivano però a concretizzarsi. Si deve attendere il 14′ per la prima conclusione verso la porta. Maccan spizza di testa per Giglio che porta palla sulla trequarti. Sponda laterale per Alcantara che va sul sinistro ma non inquadra lo specchio.
La risposta degli ospiti e pressoché immediata. Facchinutti si allarga sul vertice sinistro e prova a sorprendere Colesso sul primo palo, trovando però solo l’esterno della rete.
Due nitide chance, una per parte, appena dopo la mezz’ora.
Al 31′ errore in fase di disimpegno per il Cjarlins con Pastorelli che regala palla ad Alcantara. Assist in profondità di Alex per l’accorrente Salamon e decisivo Politti in ripiegamento.
Appena 4′ più tardi, splendida pennellata di Kabine per Smrtnik che, solo a centro area, manca clamorosamente la sfera sciupando un’ottima occasione.
Azione fotocopia al 40′ con gli stessi protagonisti in scena. Questa volta il numero 9′ arriva sul pallone ma senza imprimere una forza sufficiente per impensierire Colesso.
Si soffre ancora in chiusura di tempo. Dussi svetta da solo in area sugli sviluppi di un corner ma fortunatamente manda alto sopra la traversa.
Denti stretti anche in avvio di ripresa, con il Cjarlins pericoloso al 7′. Clamorosa la chance sui piedi di Duravia che liscia la sfera a pochi passi da Colesso, su un cross basso proveniente dalla sinistra.
Non perdona invece Denis Maccan, che al 9′ porta avanti le furie alla sua prima palla buona. De Biasi salta il diretto avversario con una finta, cross di destro per il bomber che, di testa, non può sbagliare.
Bella la trama ricamata dalle furie al 19′. Borgobello avanza palla al piede trovando un ottimo pertugio per Nadal. Conclusione secca rasoterra che termina a lato di un soffio.
Ancora furie in avanti una manciata di minuti dopo. Alex Alcantara accende il gas in contropiede, suggerimento per Borgobello che va al tiro ma Calligaro è abile a rimanere in piedi fino all’ultimo e ad opporsi al tiro.
Nel miglior momento del Tamai, il Cjarlins trova il pareggio. Kabine vede il taglio tra le linee di Dussi che si inserisce con il tempismo giusto e batte Colesso in uscita, con un diagonale chirurgico (31′).
È lo stesso Kabine a strappare gli applausi del pubblico con una giocata eccezionale al 35′. Sombrero fra due avversari e tiro al volo che sfiora l’incrocio dei pali.
Superata la pressione degli ospiti, al 42′ le furie ritornano in vantaggio con un CAPOLAVORO firmato Maccan. Fa tutto lui, ruba palla in mezzo al campo, riparte in contropiede trascinandosi dietro due uomini e dopo una finta per mandarli al tappeto, realizza con una staffilata rasoterra che si infila tra le gambe del portiere.
È la rete che segna la resa per gli ospiti e manda il Tamai al turno successivo di coppa. Anche se la stagione vera e propria deve ancora accendersi, buoni segnali per i ragazzi di Saccon, che con personalità superano un avversario ostico. Avanti così! Suuu rossi su!!!

PIÙ E MENO

+ Vittoria che dà la carica contro un avversario importante e capace di creare più di qualche insidia. La squadra sta trovando il giusto assetto con fasi di gioco di qualità. Spicca la prestazione superba di Maccan, mattatore del match. Molto bene anche Borgobello che unisce dinamismo e personalità in mezzo al campo.

– La coppa è l’antipasto per la stagione, è presto per i giudizi. Tuttavia la prestazione è più che positiva, resta da oliare qualche meccanismo e qualche disattenzione di troppo che, complice la stanchezza, ci ha tenuto in ansia fino alla fine.

Fabrizio Sacilotto

SECONDA VITTORIA IN ALTRETTANTE GARE UFFICIALI. CHI BEN INIZIA…

Tamai – Cjarlins Muzane 2-1
GOL: st 9′, 42′ Maccan, 31′ Dussi
TAMAI: Colesso, Vedova, De Biasi, Borgobello, Colombera, Faloppa, Alcantara, Nadal (st 45′ Zambusi), Maccan, Giglio, Salamon (st 24′ Dalla Vedova). All. Saccon
CJARLINS MUZANE: Calligaro, Zuliani, Facchinutti, Pastorelli, Tonizzo, Politti, Dussi, Bussi, Smrtnik, Duravia (st 18′ Moras), Kabine. All. De Agostini
ARBITRO: Djurdjievic di Trieste; assistenti: Munitello di Monfalcone e Nigri di Trieste
NOTE: ammoniti Vedova, Maccan, Duravia, Faloppa. Recupero pt 0′, st 3′. Angoli 2-7. Spettatori 400.