Partita Jesolo – Tamai

Articoli tratti da IL GAZZETTINO del 09 novembre ’09

Jesolo – Tamai  2 – 1

GOL: pt 24’ Grop; st 8’ Lucchini (rig.), 11’ Della Bianca.

JESOLO: Berto 6.5, Rodighiero 6.5, Teso 6, Arcaba 7, Bigolin 6, Cosner 6.5, Roma 7, Lavagnoli 6.5, Radrezza 5.5 (st 1’ Grujic 6), Andreolla 5.5 (st 1’ Della Bianca 6), Lucchini 7 (st 38’ Ciullo s.v.). All. Tedino.

TAMAI: Lodolo 6, Giacomini 5.5, Zanette 7, Visalli 6.5, Zuliani 6 (st 37’ Dal Cin s.v.), Salgher 6.5, Spetic 7, Talazzo 6.5 (st 34’ Albanese s.v.), Giglio 6.5, Zambon 6, Grop 6.5. All. Birtig.

ARBITRO: Pollaci di Palermo 5.
NOTE: Espulsi Giacomini (75’) e Della Bianca (80’).

 

JESOLO – Al “Picchi” lo Jesolo mostra sempre il meglio di sé ed anche stavolta, contro la capolista, ha tirato fuori i denti e le unghie per compiere una rimonta che ha dell’incredibile. E così, la capolista Tamai, in vantaggio al 24’ con Grop (bomber di scorta, vista l’assenza di quello autentico, Zanetti, 8 reti in campionato), si è vista recuperata e superata nel giro di pochi minuti, ad inizio ripresa: dapprima un rigore procurato e calciato dal cecchino Lucchini (quinto centro in stagione), poi la sassata di Della Bianca, imbeccato dallo stesso Lucchini. In questo caso vibranti sono state le proteste degli ospiti, e di mister Birtig, che ha recriminato per una posizione molto sospetta del gigante nerazzurro al momento dell’assist. Un successo doppiamente pesante per i ragazzi di Tedino, perché molto rimaneggiati date le molte assenze. La cronaca: vento e pioggia condizionano anche questo match e le azioni non sono moltissime; al 2’ Grop ci prova di sinistro, palla che sfiora la traversa; al 24’ il vantaggio ospite, con grandissima giocata di Spetic, che sfrutta un disimpegno errato jesolano, serve Grop sulla destra, bravo a calciare rasoterra un destro chirurgico ad incrociare senza dare possibilità a Berto di intervenire. Al 27’ sinistro di Lavagnoli, Lodolo in corner; 39’, Andreolla ci prova su punizione, palla respinta; al 39’ Lavagnoli calcia alto su una respinta difensiva tamaiota. Ripresa: Jesolo più convinto, Tedino toglie Andreolla e Radrezza (apparsi a disagio sul bagnato) e butta dentro Della Bianca e Grujic. Al 4’ girata di Della Bianca, palla a lato; al 8’ bello scambio Cosner-Lucchini con il centravanti che sposta la palla verso sinistra, Giacomini gli sbatte addosso, ed è rigore. Dal dischetto lo stesso Lucchini spiazza Lodolo.

 

 

Serie D. Movimento in retrovia

Persa la testa, c’è movimento nelle retrovie regionali in serie D. Il Tamai si fa prima rimontare e poi superare fuori casa dallo Jesolo del “pordenonese” Tedino. Poco strano, se si pensa che delle sei vittorie incamerate dai veneti, ben cinque sono quelle ottenute sul proprio terreno. Le Furie “scalano” quindi sul secondo gradino, lasciando solo l’Este sul primo.