Calvi Noale - Tamai 4-3

P
artita rocambolesca e ricca di emozioni, compresa una parata miracolosa dell'esperto Fortin al 50' del secondo tempo, che si conclude con una pesante sconfitta per  ragazzi di Mister Bisioli. Inutile recriminare o lamentarsi per gli episodi sfavorevoli, purtroppo siamo in zona Play out dobbiamo solo serrare i ranghi, lavorare sodo e stringere i denti per cercare di venir fuori da questa zona pericolosa.

Calvi Noale - Tamai 4-3
GOL: pt 29' Maccan, 36', 44' Fiorica, 38' Baldrocco; st 28' Tonani, 32' Maccan, 36' Pignat.
CALVI NOALE: Fortin, Zanetti, Taddia, Zender (st 27' Gentina), Toso, Calcagnotto, Fiorica (st 45' Colli), Bandiera, Tonani, Franciosi (st 33' Griggio), Baldrocco (st 16' Vianello). All. Pianu.
TAMAI: Zonta, Bezzo, Russian (st 41' Cramaro), Faloppa (pt 45' Cudicio), Colombera, Pignat, Alcantara, Giglio (st 15' Sellan), Maccan, Montagner (st 21' Nadal), De Anna. All. Bisioli.
ARBITRO: Lingamoorthy di Genova
NOTE: ammoniti Alcantara, Montagner, Maccan. Recupero pt 2', st 6'. Angoli 2-7
 
NOALE - Passato il derby, subito un altro scontro diretto importantissimo si presenta per i ragazzi, che a Noale hanno bisogno di uscire dal periodo nero. Mister Bisioli mischia le carte e manda in campo un undici inedito. Montagner trova spazio dall'inizio, Poletto si accomoda in panchina. 
Prima del fischio d'inizio il doveroso minuto di silenzio osservato per la tragica e improvvisa scomparsa del calciatore della Fiorentina, Davide Astori.
I primi 45' sono come un bel film che ti appassiona ma ti delude nel finale.
L'inizio è tipico delle furie, con una mole offensiva interessante ma anche qualche occasione lasciata sfuggire. 
Pronti via e Bezzo si fa vedere subito dalle parti di Fortin. Riceve un cambio gioco di Alcantara e va alla conclusione, trovando la potenza ma non la mira. L'estremo difensore blocca centralmente.
Al 15' i due si invertono i ruoli. È Luca a suggerire l'invito per Alcantara, cross dal fondo per De Anna che si inserisce in area, il tempo per calciare c'è, ma la palla termina clamorosamente alta.
Esce fuori anche il Calvi Noale e lo fa con l'ex di turno "Francio" Franciosi. Un'amnesia a centrocampo favorisce il suo inserimento, bravo Zonta ad uscire tempestivamente e contrastarlo al momento del tiro.
A ridosso della mezz'ora duplice occasione per le furie. Al primo tentativo, De Anna allarga troppo il compasso dopo aver lasciato sul posto due difensori. Al secondo, arriva il gol del vantaggio. Ci pensa Maccan alla sua maniera, svettando di testa sull'angolo calciato da Giglio.
Il vantaggio, come purtroppo già successo anche domenica scorsa, diventa paura di vincere e gli ultimi minuti del primo tempo si trasformano in un incubo. Al 36' il Calvi trova il pareggio con un gollonzo. Zonta smanaccia un cross di Tonani, Fiorica riprende la sfera e pur svirgolando il tiro, insacca incredibilmente all'incrocio. 
Il Tamai vacilla e i padroni di casa ne approfittano subito. Baldrocco riceve un cross dalla destra e lo trasforma in rete approfittando dello spazio che gli viene concesso in area. È un duro colpo ma la lezione diventa ancor più severa al 44'.
Baldrocco lanciato in profondità s'invola sulla fascia sinistra, Faloppa allunga la falcata per chiudere il varco con buon anticipo, ma il capitano accusa un guaio muscolare ed è costretto a fermarsi. Tutto facile a questo punto per l'11 di casa, che indisturbato ha il tempo di aspettare l'inserimento di Fiorica e servirlo per il gol del 3-1. Faloppa infortunato deve lasciare spazio a Cudicio.
Cambio tattico in avvio ripresa. Passaggio al più offensivo 4-3-3 con De Anna, Maccan e Alcantara nel tridente. 
Le prime timide iniziative sono marchiate Tamai, che tuttavia non riesce a rientrare in partita, lasciando il pallino del gioco agli avversari. Giglio prova a sorprendere Fortin su calcio di punizione ma l'estremo difensore si fa trovare presente. Tentativo anche di Sellan al 15', appena subentrato a Giglio. Il suo colpo di testa però è facile preda del portiere.
Alla mezz'ora purtroppo i padroni di casa archiviano la gara. Tonani è abile a smarcarsi in area su spiovente proveniente da calcio d'angolo. Colpo di testa all'altezza del secondo palo e pallone in rete.
Da qui in poi reazione d'orgoglio dei ragazzi. Al 32' Maccan centra la doppietta. Suggerimento di Alcantara e il bomber non sbaglia. Quattro minuti più tardi arriva anche il 4-3. Punizione di De Anna e Pignat ancora di testa, supera Fortin (immagine di copertina). Nel finale non bastano i 6' di recupero per raggiungere l'agognato pareggio, nonostante i tentativi disperati di Colombera (miracolo di Fortin con un eccezionale scatto di reni) e di Maccan. Trasferta amara per i ragazzi che dopo la sconfitta inattesa casalinga nel derby, non riescono a portare a casa punti nemmeno da Noale. Ora l'ultima piazza dei playout è condivisa con l'Ambrosiana. Forza ragazzi non è il momento di mollare. Suu rossi su!!! 
 
PIÙ E MENO
 
+ In un'altra giornata storta, i ragazzi devono masticare amaro per 5 minuti di follia nel primo tempo, dove gli episodi non han girato sicuramente bene. Bomber Maccan mette a segno una doppietta e si conferma implacabile sotto rete. Bene anche l'impatto di Sellan a gara in corso e Bezzo, propositivo sulla fascia.
 
– Purtroppo le fasi di blackout hanno stroncato la gara prematuramente. Peccato non riuscire a gestire il vantaggio e riaccendere la luce ormai troppo tardi. Molti palloni persi oggi e qualche chance che andava sfruttata meglio.
 
Fabrizio Sacilotto

Interviste post gara
Mister Bisioli deve fare i conti con un'altra sconfitta dopo lo stop nel derby. Ancora una volta non basta il vantaggio iniziale per la sicurezza e un finale di tempo da dimenticare ribalta il risultato: << Purtroppo anche oggi, come domenica, siamo stati protagonisti in negativo di episodi incredibili - commenta amareggiato il tecnico - abbiamo subito due gol in maniera assurda. Un cross che si è trasformato in tiro e il terzo con l'infortunio di Faloppa, con la palla a nostro favore. Veniamo subito puniti appena concediamo qualcosa>>. Ancora una volta l'avvio positivo non paga, ma nel secondo tempo è arrivata la reazione. Troppo tardiva? << I ragazzi sono rientrati in campo nella ripresa con grinta e determinazione. La cosa che mi fa arrabbiare è che questo atteggiamento dovremmo averlo anche quando siamo in vantaggio>>. Poletto out per scelta tecnica? << No in realtà ha accusato un problema al piede. De Biasi aveva mal di schiena e Furlan ha dato forfait in riscaldamento. Per quello ho inserito dall'inizio Montagner>>. Ora la sosta, può arrivare al momento giusto? << Personalmente avrei preferito giocare subito per sfogare la rabbia di questi ultimi risultati. Il calendario però prevede questo e vorrà dire la terremo a bada per il rientro il 18>>.
 
Fabrizio Sacilotto