Tamai - Adriese 0-1

Partita vibrante al Comunale di Tamai, tra due squadre decise a far proprio il risultato. Partita purtroppo decisa da un episodio sfavorevole alle Furie nel finale di partita.

Tamai - Adriese 0-1

GOL: st 39' Martino

TAMAI: Zonta, Cramaro (st 43' Battaino), Russian, Faloppa, Cudicio, Furlan (st 28' Kryeziu), Alcantara (st 21' Sellan), Pignat (st 40' Bezzo), Maccan, Poletto, Franciosi (st 13' Giglio). All. Bisioli

ADRIESE: Motti, Dall'Ara, Anostini, Boscolo Berto, Ballarin, Arvia, Martino, Bellemo (st 34' Pagan), Rosati, Marangon (st 45' Aldrovandi), Pregnolato (st 28' Fulchignoni). All. Mattiazzi

ARBITRO: Silvera di Valdarno. Assistenti: Ranuio di Merano, Mazzucchi di Bolzano.

NOTE: ammoniti Poletto, Pignat. Recupero pt 2', st 5'. Angoli 2-5.

 

TAMAI - Perfezionato l'arrivo di Riccardo de Biasi, classe 97' ex Sanremese Calcio, le furie tornano in campo per la terza giornata, che li vede protagonisti per la seconda domenica consecutiva al comunale, davanti al proprio pubblico.

Squadra che vince non si cambia, così mister Bisioli decide di riproporre l'undici che sette giorni prima si è imposto ai danni dell'Union Feltre.

Prima del calcio d'inizio, un doveroso omaggio al ricordo di Riccardo "Mene" Meneghel, a tre anni dalla tragica scomparsa. 

Primo tempo molto tattico, rari gli affondi e partita più simile ad un incontro di scacchi. 

Al 2' primo tiro in porta dei ragazzi. Russian sulla sinistra raccoglie un lancio di Faloppa, manca l'aggancio ma rimedia in pressing, servendo Furlan al centro. Staffilata tesa che trova pronto Motti. Poco prima del quarto d'ora splendida azione corale. Maccan arretra a fare la sponda in mezzo al campo, Franciosi raccoglie e si invola centralmente. Alcantara chiama palla dalla destra e viene servito, cross teso dove Pignat va in anticipo su tutti, ma d'istinto Motti mette il piede e si oppone.

Minuto 20, primo pericolo per la nostra difesa. Marangon sulla sinistra semina il panico, cross nel mezzo e determinante è l'intervento di Cudicio in spaccata, a salvare in corner.

Prima della pausa, ottima chance non sfruttata da Alcantara. Bravo Alex a vincere il duello in velocità con Anostini, la conclusione però è troppo angolata e termina a lato.

L'avvio nel secondo tempo è sottotono e l'Adriese inizia a farsi coraggio. Al 4' Pregnolato cerca la conclusione a giro ma spedisce largo. Poco dopo è lo stesso numero 11 a trovare Martino smarcato in area. La conclusione è debole e centrale. Si soffre ancora e al 12' gli uomini di Mattiazzi vanno vicini alla rete. Prima Martino e poi Marangon non inquadrano lo specchio da posizione favorevole. La girandola di cambi non sortisce effetto fino al 39' quando come un fulmine a ciel sereno, le furie capitolano. Cross di Marangon, Martino svetta di testa. La traiettoria è angolata ma tutt'altro che irresistibile, Zonta se la vede sgusciare ed è 0-1. Dentro anche Bezzo per Pignat all'arrembaggio finale, ma il parziale non cambia. Perdere così fa male, ora bisogna rialzarsi subito. Suu rossi su!

PIÙ E MENO

+ Non è stata sicuramente la migliore, tra le prestazioni dei ragazzi. L'avversario non ha dominato ma ha saputo concretizzare, anche con un pizzico di fortuna. Pollice alto per Cudicio, determinante nel primo tempo con un paio di chiusure a protezione di Zonta. La difesa nel complesso ha retto bene, almeno fino alla rete avversaria. 

– Dietro la lavagna termina il giovane Zonta. L'errore sul gol ospite purtroppo è troppo evidente per non essere annotato, soprattutto se incide sul risultato finale. È giovane e con un campionato davanti. Il tempo per rifarsi c'è tutto.

Fabrizio Sacilotto

Le interviste del post-partita 

È difficile mandare giù il boccone in questi casi. Lo 0-0 a 5' dalla fine sembrava consolidato, un errore dell'estremo difensore pesa, perché se sbaglia l'ultimo, dietro non rimedia nessuno. <<Se sono incazzato?? Si - risponde deluso mister Bisioli - abbiamo concesso poco è mancato un paio di occasioni nel primo tempo. Se il gol non arriva, va bene portare a casa un punto. Perdere così, per un errore nostro però non è ammissibile>>. Non è la prima volta, purtroppo, in questa stagione che un errore individuale condiziona il risultato. << Si è vero - continua consapevole il tecnico - altre volte è arrivato il gol, oggi invece no e per questo l'abbiamo pagato caro>>. Di tutt'altro umore Mattiazzi, che esprime soddisfazione a fine gara per la trasferta vittoriosa: << il risultato penso sia meritato. Una vittoria importante su un campo difficile. Non penso si debba parlare troppo di fortuna in questi casi. Siamo stati bravi a crederci e i 3 punti sono frutto di un secondo tempo all'altezza>>. Un elogio particolare per la fase difensiva << la squadra sta reagendo bene, due partite senza subire gol sono significative. Oggi poi, con avversari quali Maccan e Alcantara abili nel gioco aereo, ci siamo difesi con ordine e compattezza>>. Una battuta al volo anche di Martino, man of the match al primo gol stagionale: << sono molto contento per la rete e ringrazio Marangon per l'assist. Prima giocavo terzino quindi il gol oggi è stato importante. Ho colpito più forte che potevo e con l'aiuto anche del portiere, è andata dentro>>.

 

 

Fabrizio Sacilotto