Tamai-UnionFeltre 3-1
Seconda giornata andata Girone C serie D
Tamai - Union Feltre 3-1: Esordio bagnato casalingo con meritato successo.
Tamai - Union Feltre 3-1
GOL: pt 14' Madiotto; st 6' Maccan, 21' Alcantara, 50' Kryeziu
TAMAI: Zonta R., Cramaro (29' Battaino), Russian, Faloppa, Cudicio, Furlan (st 49' Kryeziu), Alcantara (st 29' Bezzo), Pignat, Maccan, Poletto, Franciosi (st 39' Giglio). All. Bisioli
UNION FELTRE: Zannin, Pinton, Salvadori, Tanasa (st 45' Giacomazzi), Guzzo (pt 9' Busatto), Guagnetti, Pelizzer (st 29' Zonta P.), Rizzo (st 29' Gjoshi), Cossalter, Madiotto, Fusciello (st 16' Calì). All. Pagan
ARBITRO: De Angeli di Milano
NOTE: ammoniti Pelizzer, Tanasa. Recupero pt 0', st 5'. Angoli 8-6. Spettatori 300
TAMAI - Dal caldo torrido di due domeniche fa con il Belluno all'odierno pomeriggio autunnale di Tamai. Le furie tornano tra le mura amiche per la seconda gara di campionato, alla ricerca dei primi 3 punti. Mister Bisioli adotta degli accorgimenti tattici per fronteggiare l'Union Feltre. Furlan e Franciosi prendono il posto di Giglio e Bezzo, in un 4-3-3 che ha più le sembianze di un 4-5-1, visto il lavoro degli esterni. Il primo si sistema come schermo davanti alla difesa, mentre l'ex Nova Gorica va ad infoltire il centrocampo con compiti offensivi a supporto dell'unica punta Maccan.
L'avvio delle furie è timido. Gli avversari prendono campo e confidenza con il tiro in porta. Al 9' Guzzo è costretto a lasciare il posto a Busatto per un guaio muscolare. 
A ridosso del quarto d'ora di gioco, gli ospiti passano in vantaggio. Fusciello addomestica un lancio dalle retrovie appoggiando per Madiotto. Tiro di prima intenzione del numero 10 che sorprende Zonta sul primo palo. Decisivo probabilmente il posizionamento dell'estremo difensore che non vede partire la sfera.
Dobbiamo attendere lo scocco della mezz'ora per sentire la sveglia. Gioco di fino di Poletto che si smarca con un colpo di tacco e prova la conclusione a giro sul palo lontano. Traiettoria larga che si spegne sul fondo. Al 38' primo squillo di Maccan. Splendida giocata di "Francio" che sull'out di sinistra salta in rapiditá due difensori. Cross vellutato per il colpo di testa del numero 9, pallone fuori di un soffio. Tre minuti più tardi l'ariete ci riprova. Angolo di Poletto e stacco perentorio in anticipo sul primo palo. Palla a lato.
L'atteggiamento in avvio di ripresa è lo stesso degli ultimi minuti. Alcantara sguscia dietro a Busatto, Zannin in uscita bassa disinnesca il pericolo.
Al 4' l'urlo degli ospiti è stroncato in gola. Madiotto firma la doppietta raccogliendo un cross teso di Salvadori. Il guardalinee però vede una posizione irregolare di partenza e decide di annullare. 
Dobbiamo aspettare il 6' per cancellare gli spettri. Pignat gira d'istinto verso Zannin dopo una mischia in area. Dal calcio d'angolo sbuca in anticipo Denis Maccan e come al solito, mette la sua griffe con una zuccata perentoria. Doppia occasione attorno al 15'. Maccan ci prova anche su punizione. Rasoiata che sfiora il palo. Poco dopo Poletto dipinge una pennellata sul secondo palo ma Pignat sbuccia la sfera che termina sul fondo. 
Al 21' il raddoppio. Franciosi crossa dalla sinistra e Alcantara sale in cielo per trovare l'incornata vincente. Perfetta la torsione di Alex e pallone all'incrocio. 
La doppia testata inferta agli ospiti ci rimette al comando e sulla spinta dei tifosi, in pieno recupero sigilliamo il match. Kryeziu, subentrato da 30" a Furlan, raccoglie un comodo invito dalla destra di Pignat. Controllo e sassata rasoterra che non lasciano scampo a Zannin. Termina così 3-1 la prima apparizione casalinga dei ragazzi in campionato. L'avversario ostico è stato domato. Testa alla prossima gara, al comunale arriverà l'Adriese. 
Suu rossi su!
PIÙ E MENO
+ Alcantara e Maccan: troppo facile scegliere i due marcatori della gara. In realtà i gol sono solo un coronamento di due ottime prestazioni di sacrificio e umiltà, a supporto della squadra. Fisico straordinario del primo. Connubio perfetto di corsa e qualità. Nel primo tempo lo troviamo a fare il terzino, in recupero sull'avanzata ospite. Nella ripresa vola in cielo a firmare il sorpasso e prima di uscire si concede una ripartenza di 40 metri palla al piede. INESAURIBILE.
Palma del migliore ovviamente condivisa con Maccan. Il colpo di testa è la sua arma migliore, lo aveva dimostrato a Legnago, lo conferma oggi. Sfrutta la sua fisicità per giocare di sponda, liberare i compagni e far salire la squadra. ARIETE.
– Non ci sono insufficienze da annotare nella sfida con il Feltre. Da migliorare probabilmente l'impatto con la gara. La prima mezz'ora è stata sofferta e gli ospiti hanno trovato diversi spazi soprattutto nelle ripartenze per vie centrali. Il cambiamento a gara in corso con l'avanzamento di Franciosi e Alcantara più vicino a Maccan ha dato la scossa. Si riparte da qui, con fiducia e consapevolezza.
 
Soddisfatto a fine gara mister Bisioli. Con la prima partita in casa é arrivata la prima vittoria, utile sopratutto per il morale: << è stata difficile e sofferta perché davanti avevamo un'ottima squadra. Abbiamo sofferto nella prima mezz'ora perché non riuscivamo a pressare alti. Nel secondo tempo però abbiamo dimostrato di meritare i 3 punti. È una vittoria che ci ripaga per la sconfitta di Legnago, dove non avevamo demeritato. Importante soprattutto per il morale, perché rappresenta una bella iniezione di fiducia>>.
La svolta è avvenuta dal punto di vista tattico. Si è cercato un maggior equilibrio e al tempo stesso un supporto per Maccan, inizialmente isolato lì davanti: << nel secondo tempo abbiamo creato molto. Bravi Maccan e Alcantara, ma non solo. È stato l'atteggiamento complessivo di tutta la squadra a permetterci di svoltare e rimontare il risultato. Avvicinando Franciosi sulla trequarti a sostegno delle due punte siamo riusciti a far male agli avversari>>. A proposito di Alcantara, il suo collocamento dal punto di vista tattico non sembra rappresentare un problema per il tecnico: << Alex può fare sia l'esterno che la seconda punta. Ha le capacità fisiche e tecniche per ricoprire entrambi i ruoli>>. Una battuta finale sull'Adriese, prossima avversaria: << è un avversario che non conosco bene. Da martedì inizieremo a pensarci. L'obiettivo comunque è quello di vincere, giochiamo ancora in casa ed è un dovere puntare al bottino pieno>>.

Fabrizio Sacilotto

Le immagini dei gol...


e alla fine tutti a festeggiare con il "terzo tempo"...