Mestre-Tamai 13-11-2016-2

Sconfitta sul campo della prima della classe.
De Agostini alle prese con gli infortuni ha poco da sbizzarirsi nella formazione iniziale (fuori Furlan, Giacomini,Bignucolo,Kryeziu e Sellan). In porta Buiatti, al centro della difesa la coppia Brustolon e Faloppa e sugli esterni Colombera (ottima prova la sua) e Russian. Centrocampo con Petris, Giglio e Montagner, attacco affidato a De Poli, Paladin e Bezzo.

Inizia fortissimo il Mestre che arriva in area con facilità. Buiatti in un paio di occasioni si supera.  La partita scende di ritmo con occasioni a sprazzi (anche se il Mestre sembra sempre averne di più) e cambia volto solo al 39', con la concessione di un calcio di rigore quantomeno discutibile per gli avversari. L'attaccante entra in area, calcia ma trova l'intervento laterale di Paladin con la sfera che chiaramente cambia completamente direzione. Dal dischetto Beccaro realizza.

Nella seconda frazione cerchiamo di costruire gioco, il Mestre riparte in contropiede rendendosi molto pericoloso. Al 7' il raddoppio con verticalizzazione e Bussi si trova davanti a Buiatti e insacca. Al 18' possibilità di accorciare dopo un'azione insistita in area ma le conclusioni di Giglio e Bezzo non trovano fortuna. Un altro paio di strepitose parate di Buiatti (clamorosa quella su Sottovia al 43'). Sul finire due punizioni di Giglio, la prima deviata che per poco non trova il bersaglio; la seconda parata in tuffo dall'ottimo estremo avversario Rossetto.

Si conclude quindi con una sconfitta la seconda domenica di fuoco (Triestina-Mestre). In attesa di recuperare qualche giocatore importante ci porteremo domenica prossima in casa contro il Vigasio per un pronto riscatto.