Tentativo Colombera-1

Trasferta amara in terra Vicentina. 

La partita inizia (in verità deve ancora iniziare) subito con un forfait. Davide Furlan si ferma in riscaldamento al suo posto cambio dell'ultimo secondo entra De Poli. Formazione a trazione anteriore con un 4-1 fantasia. In porta Buiatti, difesa con Faloppa, Colombera e ai lati Cramaro e Bignucolo. Davanti la difesa spazio per un inedito Kryeziu. Davanti a questo pacchetto De Poli e Giglio ad assistere Paladin, Bezzo e Sellan. Iniziamo con l'approccio giusto, pericolosi subito da calcio d'angolo con Bezzo che per poco non trova la spizzata vincente. (3'). Esce l'Altovicentino con una punizione di Carbonaro fuori di poco. Poi è Buiatti show. Almeno tre parate decisive per tenerci in partita. Nonostante la verve del nostro ultimo, la partita la sblocca l'Altovicentino da dischetto 26' con Trinchieri (scontro tra gambe e Andreetta finisce a terra dopo percussione in area). Riappariamo nella cronaca al 34' con Sellan che dopo calcio d'angolo gira di testa (parata a terra di Belogravic). Altra brutta notizia, si ferma anche Faloppa al suo posto gli subentra Brustolon 37' (esordio in campionato per lui). Resta ancora tempo per un gol annullato per fuorigioco a Carbonero, per un altro mezzo miracolo di Buiatti su conclusione in diagonale ravvicinata e per un passaggio filtrante spalle alla porta senza guardare di De Poli sul quale Sellan non ci crede fino in fondo.

Più liberi mentalmente nella seconda frazione. E' De Poli il più ispirato prima con un tiro poco dentro l'area che finisce oltre il palo opposto (poca incisività) poi con un inserimento palla al piede in area. Ne lui ne Sellan in agguato trovano il colpo vincente. L'Altovicentino procede a fiammate con il duo avanzato Trinchieri Carbonero a far la voce grossa (pericolosissimo il secondo quando mette in area palloni velenosi non colti dai compagni). Per noi ci provano Kryeziu da fuori senza inquadrare e Corvaglia (subentrato a Bezzo 16') dal lato destro senza fortuna. Al 35' bello schema da calcio di punizione con Giglio che serve Paladin troppo lungo perchè l'attaccante intervenga. Il raddoppio avversario poco dopo. Fallo appena fuori area, batte Carbonero forte, rasoterra e preciso e insacca in rete. San Buiatti questa volta non può fare il miracolo. Pochi minuti per un'altra penetrazione in area di De Poli che non trova il colpo vincente e un diagonale di Corvaglia che finisce di poco oltre il secondo palo. 

Trasferta (lunga) e amara, su un campo difficile contro una compagine con individualità importanti. Positivo l'approccio a viso aperto dei nostri che quando hanno saputo trovare il gioco a terra veloce hanno messo in difficoltà una signora squadra.