Tamai-Legnago_gol_Corvaglia-1

Kryeziu riagguanta il pari, ma che fatica.


De Agostini schiera Bezzo nel reparto avanzato ad assistere Sellan (solita partita di sacrificio) e Paladin (oggi sotto-tono), per il resto formazione tipo. Nota a margine, tra i disponibili in panchina c’è anche Brustolon; dopo il lungo infortunio (crociato) della stagione scorsa manca veramente poco a riassaggiare il campo.

Il trio Podvorica, Madiotto e Rondon gioca palla a terra veloce e costringe Faloppa e Co agli straordinari. Il ritmo del centrocampo avversario è molto alto, quasi asfissiante, e rompe quasi ogni tentativo di costruzione. E’ Madiotto a sbloccare il risultato al 18’ dopo azione insistita avversaria dalla sinistra, cross di Salvadori verso centro area, con l’attaccante che riesce ad allungare il piede anticipando Faloppa e deviando in rete. 

Lo schiaffo si sente. Pochi minuti per riordinare le idee e affondare (22’). Kryeziu fuori dall’area in posizione centrale elude il difensore portandosi palla sul sinistro e calciando a giro (con un paio di rimbalzi sull’erba). Palla che sfiora il palo lontano e gran gol per il ristabilito pareggio.

Nella seconda frazione, il ritmo avversario di un vorace Union Feltre non si placa e concediamo molti (troppi) palloni a centrocampo causando ripartenze molto pericolose. In almeno un paio di circostanze gli avversari arrivano al tiro sfondando dalla destra per fortuna nostra senza mai inquadrare (l’occasione da brivido è di Cossalter). Passato il trambusto cerchiamo di proiettarci avanti, per noi l’occasione migliore passa sui piedi di Giglio che perde l’attimo per calciare a rete da buona posizione spedendo fuori in un secondo momento. Tentativi inoltre per Colombera e Paladin senza risultato.

Abbiamo subito il ritmo avversario, specie nella prima parte del secondo tempo dove abbiamo faticato a costruire un’azione corale dall’inizio alla fine. Buona invece la reazione dopo il gol subito.

 

 

UNION FELTRE-TAMAI 1-1

UNION FELTRE (4-2-3-1): Scaranto; Gjoshi, Guzzo (34' Dall'Ara), Solagna, Salvadori; Bedin, Trento; Parise (57' Cossalter), Rondon, Podvorica (82' Vianello); Madiotto. Allenatore G.Bianchini.

TAMAI (4-2-3-1): Buiatti; Cramaro (90' Russian), Colombera, Faloppa, Bignucolo; Kryeziu, Furlan; Bezzo (56' De Poli), Paladin, Giglio; Sellan. Allenatore S.De Agostini.

ARBITRO: Dell'Oca di Como.

MARCATORI: 18' Madiotto (UF), 22' Kryeziu (T).

NOTE: spettatori 300 circa. Recupero p.t. 1', s.t. 3'. Ammoniti Solagna e Cossalter (UF), Cramaro e Giglio (T).  

Tabellino a cura della società ospitante