Tentativo Colombera-1
Solo il gol (nella foto un tentativo a lato di Colombera a inizio secondo tempo).

Ad Oderzo precisamente all’Opitergium Stadium è andata in scena la seconda di campionato contro la neopromossa l’Eclisse Carenipievigina. Temperatura ben oltre la media di questo periodo, hanno condizionato la partita che è stata su ritmi medio-bassi, poche fiammate soprattutto poca continuità. Approcciamo comunque bene la gara, esprimendo buon calcio (dall’inizio visti i forfait di Corvaglia e Paladin al loro posto titolari De Poli e Giglio avanzato).

Più occasioni per i nostri colori, con Giglio nelle prime battute che prova il diagonale fuori di poco. Replica Careni con un tiro da fuori area di Dalla Vedova oltre i pali. Poi è Sellan a cercare il gol dopo un’azione confusa in area, anche questo tentativo fuori. Il Careni si difende con ordine e Zanardo è il faro lì davanti a ricevere e proteggere palloni per far salire la squadra. Prima frazione a nostro favore con le conclusioni più pericolose.

La partita tuttavia non decolla e nella seconda frazione si vede delinearsi il pareggio, sia per il ritmo che scende ulteriormente causa caldo sia per la classica giornata nella quale la partita potrebbe durare altri 90 minuti senza trovare comunque il modo o la zampata per realizzare nonostante i tiri e le opportunità create. Si materializza inoltre il rischio di subire una rete (probabilmente fatale); Zanardo (ex) a pochi passi dalla porta spedisce alto di testa un cross dalla destra (72’). La risposta allo scadere con un tiro dalla distanza di Furlan (forse deviato) con sfera che si stampa sulla traversa e torna in campo. Questa l’emblema della giornata con la squadra che anche sotto-ritmo a volte un po’ confusionaria avrebbe meritato il punteggio pieno per quanto espresso sul campo.


ECLISSE CARENIPIEVIGINA - TAMAI 0 - 0

Eclisse Carenipievigina: Villanova, Moretti (23' st Damuzzo), Canzian, Zanette, Gaiotti, Tibolla, Spagnol (27' st Nichele), Dalla Vedova, De Martin, Zanardo, De Zotti (3' st Janko). Allenatore: Marco Conte.

Tamai: Buiatti, Cudicio, Bignucolo, Colombera, Furlan, Faloppa, Montagner (10' st Poletto), Kryeziu (27' st Bezzo), Sellan, De Poli, Giglio. Allenatore: Stefano De Agostini.

Arbitro: Giovanni Sanzo di Agrigento. Assistenti: Arber Dajci e Caterina Sugamiele di Cesena.

Ammoniti: Tibolla (33' pt), Furlan (45' pt); Dalla Vedova (43' st) e Giglio (45' st). Angoli: 0-6 (0 - 2 pt). Falli fatti: 12-14 (4-9 pt). Fuorigioco: 0-0. Recuperi: 1' pt e 3' st.

Tabellino della società ospitante