Tamai-Liventina 24-03-2016-1

Posticipo serale da tre punti.

 

Prima della partita è stato osservato un minuto di silenzio per commemorare le studentesse italiane morte in Spagna.

Tamai-Liventina 24-03-2016-1 

 

Mister De Agostini, per il posticipo della 13a di ritorno contro la Liventina delle 19:30, deve inventarsi il centrocampo visti gli infortuni che oramai sembrano una costante di questa annata. Faloppa è avanzato dalla difesa al centrocampo, ai suoi lati Kryeziu (prestazione caparbia e di sostanza per lui questa sera) e Concas. Difesa con Peresson tra i pali, ai lati Bignucolo e Bozzetto; al centro Giacomini e Cudicio. Attacco con Sellan (n°9), Diaw e Paladin ai suoi fianchi.  

Dopo i primi minuti di studio siamo noi a farci pericolosi sopratutto nei cross provenienti dal fondo. Diaw al 13' forse spinto non ci arriva di testa per poco. Lo stesso attaccante servito in area da Paladin (che era sfuggito dalla marcatura sulla sinistra) di testa manda fuori. Similmente sempre Diaw poco dopo spara fuori. Liventina ha due importanti occasioni fotocopia al 14' e al 40'. Nella prima Gardin solo in area riceve palla, stoppa di petto e gira alto. Nella seconda sugli sviluppi di una punizione Cofini riceve sempre palla solo in area e gira alto. Quasi al termine del primo tempo un'ottima Liventina ci prova da fuori con Zottino che spedisce oltre il secondo palo. Siamo noi a passare in vantaggio allo scadere con una bella azione di Concas che in area salta il marcatore e allunga per Sellan che probabilmente con qualche rimpallo deposita in rete.

Seconda frazione con molte meno occasioni, e molti cartellini. Tra tutti le espulsioni di Soncin al 25' per aver fermato con le cattive Diaw lanciato verso la metà avversaria e lo stesso Diaw nel giro di pochi minuti prima per una simulazione, poi per un fallo in attacco (in questo caso il direttore è stato severissimo). Girandola di cambi, fuori Concas e Kryeziu stremati, dentro Tuan e Pavan (la prima quest'anno per lui). Le occasioni migliori con due invenzioni in diagonale profonda di Paladin. Sulla prima Diaw se la allunga troppo; la seconda è leggermente troppo profonda per il tocco di Sellan. Al 39' Dene, spedisce oltre il primo palo, da punizione; un minuto più tardi è Sellan a provare il colpo da oltre la trequarti: palla alta di poco. Raddoppio al 48' con il portiere avversario Rossi nella nostra area per ricevere l'angolo, respinta raccolta da Paladin che si fa più di mezzo campo palla al piede e attende il momento giusto per appoggiare di piatto in rete, E' il due a zero. Nei minuti finali, fallo in area su Gardin. Vianello accorcia e 2-1 finale.  

 

TAMAI - LIVENTINA 2-1

Marcatori: 46' Cescon (aut.), 48' st Paladin, 50' st Vianello (r).

TAMAI
Peresson, Bozzetto, Bignucolo, Giacomini, Cudicio, Faloppa, Concas (22' st Tuan), Kryeziu (35' st Pavan), Sellan, Paladin, Diaw.
All. Stefano De Agostini.

LIVENTINA
Rossi, Cescon, Cofini, Soncin, Gardin, Fantin, Pagan, Ghedini (13' st Boem), Vianello, Zottino (26' st Iacono), Zanetti (13' st Dene).
All. Mauro Tossani.

Arbitro e assistenti: Manuel Berti (sez. Varese), Tommaso Betta (Bolzano) e Dario De Cristofaro (Rovereto).

Note. Ammoniti: Giacomini, Faloppa, Diaw, Paladin (T); Pagan, Cofini, Boem, Soncin (L). Espulsi: Soncin (25' st doppio giallo), Diaw (33' st doppio giallo). Recupero: pt 1', st 2'.