Tamai-U.Triestina 19-04-2015.-13
Sconfitta al "Nereo". Tutto deciso nel primo tempo.


Trasferta indigesta a Trieste. De Agostini recupera per la partita il capitano Petris (rientrato dalla squalifica); a parte lui la formazione messa in campo risulta essere quella di domenica scorsa. Carniel tra i pali, Faloppa, Giacomini, Cudicio e Perin in difesa; centrocampo a tre con Furlan, Petris e Tuan; trio d'attacco con De Poli, Paladin e Diaw.

Al 21’ del primo tempo avversari hanno l’occasione per portarsi in vantaggio. Su calcio d’angolo Faloppa tocca con il braccio e il direttore di gara decreta il rigore. Sul dischetto Bradaschia tira centralmente. Monumentale Carniel in tuffo ad allungare il piede e respingere. Dal pericolo scampato, all’espulsione di Diaw al 24’ per un fallo di reazione. Il gol è nell’aria e arriva poco dopo. Punizione in zona centrale e palla scodellata in area. Carniel in uscita viene anticipato di testa da Puka. Parabola che finisce in rete, a nulla il tentativo di salvataggio sulla linea in rovesciata da parte di un nostro difensore.

La partita resta a ritmi alti. Il pareggio sul finire (40’ circa), da situazione da fermo. Angolo, batte Tuan in centro area, Giacomini è lesto a buttarsi di testa sulla sfera e spedirla in rete a fil di palo. Poco tempo per gioire del riacquisito pareggio che la Triestina passa nuovamente. Palla alta in centro area per Cucchiara che aggancia e si porta avanti il pallone. Giacomini interviene, il rimpallo favorisce Dionisio fuori area che calcia di prima intenzione. Il tiro viene “sporcato” dai nostri difensori nel tentativo di arginarlo. Carniel spiazzato e palla che rotola a fil di palo.

La seconda frazione, non “gira” meglio per i nostri colori. All’undicesimo minuto Furlan in centro area serve a lato De Poli. Il tiro di quest’ultimo, a portiere battuto, centra in pieno il palo e ritorna in campo. La seguente conclusione di Paladin è facile preda del portiere avversario. Sul finire due traverse per parte. Triestina al 40’ dopo una bella conclusione da vertice destro. Al 45’ Sellan inventa una conclusione impossibile; servito in profondità cerca il tiro in diagonale scivolando sull’erba resa ormai fradicia d’acqua. La bordata si stampa piena sulla traversa.

Approccio non giusto, poca “fame”,si dirà a fine partita per una gara che poteva avere esito diverso soprattutto per l’ingenuità che ci ha costretti in inferiorità numerica per settanta minuti. Unica nota positiva per mister De Agostini il recupero di due pedine importanti; Sellan e Bignucolo incamerano nelle gambe i primi trenta minuti dopo gli infortuni occorsi a cavallo della sosta natalizia e l’inizio del girone di ritorno. Con loro rientrerà dalla squalifica Bozzetto per la prossima infrasettimanale contro il Dro.

Il video con i gol dal canale youtube Polisportiva Tamai