Polisportiva Tamai  1+15diD (1996/97+2001-2016)

Sorry, you have not enough rights to view this image.

Ruggito di capitan Petris. Una sua doppietta regala la vittoria contro l’Union Pro.

Nel primo tempo approcciamo la partita in modo positivo anche se perdiamo qualche contrasto/rimpallo di troppo a centrocampo. Ci proponiamo spesso in avanti con le folate di Federico Furlan (influenzato in settimana e non in perfetta forma fisica) che va alla conclusione in un paio di circostanze senza inquadrare il bersaglio grosso. E’ l’Union Pro tuttavia ad avere l’occasione migliore (temibile la rapidità del loro trio d’attacco) del primo tempo con un servizio in profondità per Comin che salta Peresson in uscita ma si trova troppo defilato e la sua conclusione sbatte sul palo e viene riagguantata dal nostro uno. Ci prova Petris sul finale di testa ma non inquadra. Altre occasioni con Colombera e Bolzon murati al momento del tiro e con Pavan che si inserisce in area ma non trova il tempo di battere in porta.

Nella seconda frazione scendiamo in campo con la voglia e lo spirito di fare nostra la partita. E subito l’incontro prende la strada di Tamai. Al 10’ il primo gol che nasce da una nostra azione insistita nel fronte d’attacco durante la quale la sfera viene spazzata dalla difesa avversaria (che alza il baricentro) e subito recuperata in contrasto da Petris che serve Federico Furlan zona trequarti centrale il quale non ci pensa due volte a liberarsi e a far partire un velenoso mancino. Nel frattempo Petris si è portato in area e sul rimpallo del tiro precedente, da parte del difensore Zanetti, si trova la sfera addosso, in ottima posizione per poter siglare il vantaggio con un tocco preciso a fil di palo.  Tamai non si ferma e continua a produrre gioco e occasioni e limita gli avversari nelle azioni di contropiede. Al 30’ circa il gol che mette in ghiacciaia la partita. Pavan recupera palla e poco più avanti della trequarti e vola dopo il contrasto con un avversario. Il direttore assegna un calcio di punizione. Si incarica della battuta Petris che effettua un tiro di potenza a scendere sul primo palo che passa sotto la traversa e finisce in rete (più che un calcio di punizione è sembrato un calcio a questo periodo grigio e sfortunato). A nulla gli assalti finali dell’Union Pro che termina la partita in dieci per carica su Peresson.

Vittoria doveva essere e vittoria è stata, con il capitano sul gradino più alto che decide di far nostra la partita. Soddisfazione da parte di tutto l’ambiente per l’ottima prestazione e soprattutto per i tre punti incamerati. La strada è quella giusta, ora basta premere l’acceleratore. #SuRossiSu

 

 

 

 

Nelle foto la sequenza del calcio di punizione

 

 

TAMAI – UNION PRO 2-0

Marcatori: st 10’ Petris, 28’ Petris.

TAMAI
Peresson, Petris, Dal Bianco, Brustolon, Ursella, Colombera, Pavan, Bozzetto, Sellan, Bolzon (46’ st Bertoia), Furlan F.
A disp. Francescutti, Rigutto, Furlan D., Tuan, Bertoia, Corazza, Kryeziu, Zambon.
All. Saccon Luca.

UNION PRO
Noè, Saitta, Furlan I., Busetto, Zanette, Trevisiol, Casarotto (27’ st Visinoni), Serena (35’ st Palmieri), Nobile, Comin (27’ st Rossi), Cattellan.
A disp. Ziliotto, Bortoluzzi, Palmieri, Appiah, Rossi, Morina, Chiaro, Fuxa, Visinoni.
All. Feltrin.

Arbitro e assistenti: Marco Dante(sez. Roma 1) assistito da Michele Passarella (sez. Ferrara) e Marco Reggiani (sez. Ravenna).

Note. Ammoniti: Ursella, Bolzon (T), Comin, Saitta, Cattellan, Zanette (F). Espulsi: 37’ st Visinoni. Recuperi: 1’, 4’.