Tamai-Giorgione, prima ritorno

Un pareggio che fa classifica contro un avversario molto temibile sotto il piano atletico.

Una leggera nebbiolina copre il Comunale di Tamai per la prima giornata di ritorno con temperatura che si abbassa nella media stagionale. De Agostini (uscito anzitempo per i postumi della colica renale della scorsa settimana) è costretto a tenere a riposo Davide Furlan e Brustolon per influenza e schierare quindi al loro posto Colombera e Ursella non al meglio.

Avvio forte degli avversari che buttano letteralmente la sfida sul piano fisico e sui muscoli (non disdegnando tuttavia il gioco tecnico). Pressing e velocità a tutto campo con i nostri che hanno tenuto il ritmo (molto alto) senza problemi in controtendenza rispetto l'ultima partita. Nei primi minuti un preciso lancio aereo in profondità di Petris taglia centrocampo e difesa del Giorgione servendo Zambon che a tu per tu col portiere avversario carica il mancino angolando troppo con la sfera che finisce sul fondo oltre il secondo palo. Non passano molti minuti e da calcio d'angolo Colombera (rientro dal primo minuto dopo il lungo infortunio) viene anticipato di un niente da Podvorica appostato a pochi centimetri dal secondo palo. Una mezza frittata tra Fontana e il portiere Pazzaia potrebbe regalare il vantaggio di Sellan ma fortunatamente per gli avversari la frittata è solo mezza e il numero uno controlla. Sul finire del primo tempo Bozzetto dalla corsia destra mette al centro sul secondo palo per Zambon (appostato a breve distanza dalla porta) che di testa non centra il bersaglio grosso da buona posizione.

Dopo la pausa il ritmo infernale avversario decresce (le energie scarseggiano da ambo le parti) e la partita si assesta a ritmi medio alti. Al 5’ Sellan sfrutta un cross dalla sinistra colpendo di testa, parata agile del portiere Pazzaia. Al 10’ tiro da posizione centrale fuori area di Mattioli alto abbondantemente sopra la traversa. Al 20’ circa l’occasione migliore della seconda frazione. Lancio di Ursella in verticale da centrocampo all'area avversaria, sponda di testa di Sellan per l'incursione di Pavan che manca di poco l'anticipo su un'incertezza tra l'uscita di Pazzaia e una scivolata maldestra a liberare di un suo compagno. Al 25’ la migliore azione avversaria, Mattioli sulla sinistra con un paio di finte si libera al tiro che esce un paio di metri oltre il secondo palo.Gioco molto spezzettato, molti i falli e i passaggi a vuoto. In difesa buona la prova di Colombera al rientro e del solito Faloppa, alle prese con ultime chiusure da manuale (citando il famoso motto degli Alpini: “di qui non si passa”).Sul finire Petris prova l’incursione dentro l’area dalla sinistra palla al piede ma il tiro smorzato non trova la porta.

Un pareggio giusto, si dice al termine dei due tempi. Tamai senza quel pizzico di cinismo in più per portarsi in vantaggio, di positivo una ottima tenuta atletica contro un avversario che viaggiava ad alta velocità senza tuttavia impegnare severamente Peresson.

 

TAMAI – GIORGIONE 0-0

Tamai
1 Peresson, 2 Petris (48’ s.t. 14 Bertoia), 3 Dal Bianco, 4 Colombera, 5 Ursella, 6 Faloppa, 7 Pavan, 8 Bozzetto, 9 Sellan (25’ s.t. 17 Bolzon), 10 Zambon, 11 Furlan F.
A disp. 12 Francescutti, 13 Rigutto, 14 Sellan, 15 Zambon, 16 Furlan D.
All. De Agostini Stefano.

Giorgione
1 Pazzaia, 2 Eberle, 3 Maran, 4 Fontana, 5 Vio (40’ p.t. 17 Nenzi), 6 Giacomazzi, 7 Episcopo, 8 De Stefani, 9 Gazzola (34’ s.t. 20 Bizzotto), 10 Mattioli (18’ s.t. 18 Baggio), 11 Podvorica.
A disp. 12 Fuser, 13 Trevisan, 14 Dotti, 15 Zanin, 16 Vigo, 17 Nenzi, 18 Baggio, 19 Prosdocimi, 20 Bizzotto.
All. Paganin

Arbitro e assistenti: Longo, Locatelli e Capelli.

Note. Ammoniti: Bozzetto (T); Podvorica, Episcopo, Nenzi. Espulsi: Bizzotto al 45’ s.t. per fallo di reazione.

 

Alcune foto della partita