Prima SquadraTamai-Pordenone risultato finale 0-3.

Prossimo incontro valido per la 12a giornata di ritorno in trasferta contro il Mezzocorona.

Nel primo tempo Tamai scende in campo timoroso proponendosi in zona di attacco senza tuttavia incidere. Pordenone molto quadrato approfitta di queste incertezze passando in vantaggio con Mateos al 13'. Inserimento di Mattielig uscita di Peressini con la sfera che rimane in zona di pericolo Maccan appostato nei dintorni va in contrasto facendo la sponda per il gol dei ramarri. Pordenone di nuovo in vantaggio questa volta Rigutto stende Buratto in area. Rigore battuto e realizzato da Zubin è il 23'. Nonostante sotto di due gol contro la seconda in classifica il Tamai non demorde e dimostra sempre una certa vivacità.

Nel secondo tempo Tamai si scrolla di dosso definitivamente il timore quasi reverenziale nei confronti della squadra del capoluogo di provincia. Per buona parte della frazione le Furie Rosse costringono gli ospiti nella propria porzione di campo creando più di qualche apprensione nella loro difesa granitica e ben appostata. Ci prova per primo Furlan Federico al tiro da fuori area che termina di poco a lato. Segue Zambon con una percussione nella zona laterale sinistra dell'area, si accentra ma in buona posizione per colpire viene steso; l'arbitro non è dello stesso parere e lascia correre. Motta sempre in cabina di regia confeziona un ottimo cross per la testa di Zambon ma hanno la meglio i difensori ospiti. Il Tamai è vivo e ci crede e prova in tutti i modi ad accorciare ma manca la fiammata, il colpo di genio per riaprire la partita complice anche un Pordenone che non a caso si trova a pochi passi dalla prima in classifica. A cinque minuti dal termine Zubin raccoglie un cross tagliato dalla sinistra di Buratto e, anticipando il marcatore trafigge Peressini di testa.

Vittoria al Pordenone, anche se forse troppo rotonda per quanto visto in campo. Tamai timoroso nel primo tempo, più libero mentalmente nel secondo e più vivo, ha sempre dato l'impressione di poter riaprire la partita senza però riuscirci. Certo l'incontro con il Pordenone è pur sempre un derby ma la distanza in classifica è importante e certifica la forza dei nostri avversari anche se oggi in alcuni momenti non si siano sentiti così sicuri. Si apre ora il nostro vero campionato prossima settimana sul campo del Mezzocorona, appuntamento da non perdere e sopratutto da non sbagliare.

 

Sorry, you have not enough rights to view this image.   Sorry, you have not enough rights to view this image.   Sorry, you have not enough rights to view this image.

 

Ampia galleria della giornata

 

Tamai - Pordenone 0-3.

Marcatori: p.t. 13' Mateos, 23' Zubin (r); s.t. 40' Zubin.

Tamai
Peressini, Rigutto, Corazza, Colombera, Hagan (10' s.t. Petris), Perissinotto, Furlanetto (37' s.t. Bolzon), Ursella, Motta, Zambon, Furlan F.
A disp. Sforzin, Scappin, Furlan D., Ortolan, Dal Mas, Kryeziu, Sellan.
All. De Agostini.

Pordenone
Capra, Fornasier (13' s.t. Pavan), Pramparo, Mattielig, Niccolini, Nichele, Dionisi, Buratto, Zubin (41' s.t. Casella), Mateos, Maccan (27' s.t. Oliveira).
A disp. Careri, Chimento, Frison, Nastri, Bearzotti, Florean.
All. Parlato.

Arbitro e assistenti: Marchese di Cosenza, Zanni di Rovere e Zappella di Bergamo.

Note. Ammoniti: Ursella (T), Mattielig, Niccolini, Fornasier (P). Recuperi: p.t. 3'; s.t. 4'.