Prima SquadraTamai - San Paolo Padova risultato finale 3-1.

Prossimo appuntamento in trasferta contro il Dro.

Giornata di sole e temperatura gradevole per la 7a giornata di ritorno tra Tamai e San Paolo Padova. Il manto erboso ha risposto bene nonostante le intense precipitazioni ed ha tenuto condizioni più che accettabili fino al termine.

Primo tempo a velocità ridotta per entrambe le formazioni, poche le occasioni. Tamai parte con un po' di timore ma è il primo a farsi vedere dalle parti di Rosiglioni con Federico Furlan (ispiratissimo) al 15' con un tiro a giro dal vertice d'area destro a incrociare fuori di un paio di metri. Al 21' recrimina il San Paolo Padova, Masero in profondità viene contrastato in area da Perissinotto che intercetta il pallone. Azione sfumata. Al 26' Furlanetto calcia a lato da fuori area. Pochi minuti dopo lo stesso Furlanetto per Furlan che scende in fascia saltando i marcatori (quest'oggi sempre due uomini nei suoi paraggi) per il cross ma si trova in fuorigioco. Al 32' Motta da dentro l'area tira a giro sul secondo palo fuori di poco. Un minuto più tardi Zambon controlla al volo saltando il marcatore, si accentra verso l'area e calcia schiacciando troppo la sfera. L'azione più clamorosa del primo tempo al 34' con Furlan che alla trequarti destra si gira mandando a vuoti i suoi marcatori e mette in area uno splendido cross, prima Motta poi Zambon non trovano il facile tap-in per pochi centimetri. Sempre Furlan a due minuti dal termine regolamentare sulla destra lancia dall'altra parte del campo Zambon che controlla si accentra e va al tiro parato senza problemi da Rosiglioni.

Una volta rientrati dalla pausa è tutta un'altra partita, veloce imprevedibile e ricca di emozioni. Comincia subito forte anzi fortissimo il Tamai con Zambon che al volo calcia alla destra di Rosiglioni da fuori area, con la rete che si gonfia (alla prima marcatura) corre il 3' minuto. Le Furie Rosse alzano ulteriormente il ritmo e raggiungono il raddoppio al minuto 8. Furlan lanciato sulla destra resiste alla carica del marcatore, lo salta si invola sulla fascia si accentra e di fronte l'ultimo uomo si porta la palla sul sinistro e calcia sul secondo palo dove il portiere non potrà mai arrivare. 2-0 e la partita sembra già incanalata ma due minuti più tardi il San Paolo Padova la riapre. Bedin lasciato libero fuori area ha tutto il tempo di stoppare e mirare l'incrocio per il 2-1.  Il Tamai continua a fare la partita, Motta raccoglie un passaggio in fascia sinistra attende il cross, salta il marcatore e prova il tiro a giro sul secondo palo fuori non di molto. Al 17' nuova occasione per arrotondare il riultato. Furlan dalla fascia destra appoggia per Bolzon al centro area molto intellegente a non calciare subito ma a trascinarsi i marcatori verso destra e attendere l'appoggio per Ursella che giunto dentro l'area smarcato a botta sicura scheggia il palo con la sfera che finisce fuori. Pochi minuti più tardi (24') Furlan (oggi straripante e incontenibile) innescato in velocità resiste a carica marcatore e lancia a sua volta Zambon che in velocità semina l'ultimo uomo ma a tu per tu con con Rosiglioni calcia la sfera di poco a lato. Il San Paolo Padova tenta a rendersi pericoloso ma un monumentale Perissinotto spesso blocca le trame gioco avversarie. Tamai che non riesce a chiudere la partita. Al 29' minuto la svolta della gara. Fallo in area ai danni di Bolzon che cade a terra, autore del fallo Faloppa riceve rosso diretto e rigore. Si incarica della battuta Furlan che mette i titoli di coda. Ultimo quarto d'ora con il forcing finale del S. Paolo Padova che non porta a grosse occasioni.   

Vittoria meritatissima, Tamai dal primo all'ultimo minuto sul pezzo non molla nulla e si porta a casa i tre punti. Prestazione di Federico Furlan (oggi al doppio gol e a quota dodici) da otto in pagella, una spina nel fianco continua per gli avversari; si sblocca Zambon con un eurogol, Hagan è tornato a martellare a centrocampo, Perissinotto impeccabile in difesa. Agganciata la Sanvitese al tredicesimo posto ex-equo e un'altra gran bella boccata di ossigeno.

De Agostini StefanoLe parole del mister De Agostini: "Nel primo tempo siamo scesi in campo timorosi, preoccupati e quasi scolastici, nel secondo tempo abbiamo messo in campo tutta la voglia di vincere e abbiamo meritato la vittoria". Oggi la prima al Comunale con tre punti guadagnati. "Un campo molto caloroso che da la carica".

 Galleria della giornata

 

Tamai - San Paolo Padova 3-1.

Marcatori: Zambon 3' s.t., Furlan F. 7' s.t., Bedin 9' s.t., Furlan F. (r) 31' s.t.

Tamai

Peressini, Meneghel, Corazza, Colombera, Hagan, Perissinotto, Furlanetto, Ursella, Motta (13' s.t Bolzon), Zambon, Furlan F (42' s.t. Ortolan).
A disp. Sforzin, Scappin, Furlan D., Dal Mas, Rigutto, Kryeziu, Sellan.
All. De Agostini.

San Paolo Padova

Rosiglioni, Gal, Gomiero L., Piaggio (Benucci 40' s.t.), Faloppa, Poletti, Cadau (50' s.t. Giusti), Bedin, Moresco, Pittarello (48' s.t. El Amber), Franceschini.
A disp. Savi, Villatora, Gomiero M., Giusti, Micheletto, El Amber, Mietto, Benucci, Bizzotto.
All. Masitto.

Note. Ammoniti: Hagan (T), Piaggio, Gal (S.P.). Espulsi: 28' s.t. De Agostini per proteste, Faloppa 30' s.t. per fallo intenzionale.