Prima squadraTamai-U.F.Monfalcone risultato finale 2-2.

Domenica prossima derby in casa della Sanvitese.

Al Comunale si incontrano il Tamai e l'Unione Fincantieri Monfalcone che schiera tra le sue file due ex Furie Devid Cudicio e Michele Nardella. Il maltempo dei giorni scorsi ha dato tregua quest'oggi permettendo al campo di assorbire le abbondanti precipitazioni. Il manto erboso si presenta in discrete condizioni.

Si fa vedere subito l'ex Nardella ora nelle file del Monfalcone che raccoglie dentro l'area al vertice dell'area piccola di destra uno splendido assist smarcante di tacco da Lestani e calcia colpendo il palo. Risposta pronta del Tamai, cross dalla destra e Furlanetto calcia alto sopra la traversa. Al 7' il vantaggio delle Furie, da punizione dalla trequarti destra la sfera passa la barriera rasoterra e arriva centralmente, Petranca non trattiene e Perissinotto appoggia in rete. Al quarto d'ora ci prova Scappin dalla trequarti, tiro non irresistibile. Pochi minuti dopo da calcio d'angolo per il Monfalcone battuto da Acampora che trova Lestani al tiro alto sulla sinistra. Fase nella quale gli avversari sono pericolosi dai cross sulla destra. Uno di questi trova libero Acampora che calcia senza potenza. Al 25' percussione di Princivalli fermato in fallo laterale sinistro. Sugli sviluppi cross dalla destra sempre di Princivalli colpisce di testa centrando la traversa, Lionetti in agguato colpisce la sfera che scheggia la traversa e finisce in rete. Pronta reazione delle Furie con Furlan che stoppa palla fuori area, salta l'uomo si incunea ma calcia alla sinistra del portiere. Alla mezz’ora ci prova Furlanetto dalla distanza, tiro pretenzioso, Ortolan in seguito pennella cross al centro ma Zambon colpisce di testa scagliando la sfera fuori. Al 33’ traversa di Furlan dopo percussione per vie centrali, Petranca salva con Zambon in agguato. Minuto 35 e Furlan calcia dalla destra in diagonale, per poco non ci arriva Ortolan. Si vede il Monfalcone con Acampora che gira alto da dentro l’area.

Dopo il tè il Tamai scende in campo ben carico. Sue le azioni principali del secondo tempo. Subito in avvio Furlan non impatta il pallone da buona posizione. Una serie di tiri da buona posizione che non inquadrano lo specchio della porta. Prima Zambon al 7’ da cross di Furlanetto calcia alto, in seguito Bolzon dalla trequarti prova il tiro con stesso esito infine da un buon cross di Ortolan in centro area lo stesso Bolzon calcia di controbalzo sempre alto sulla traversa. Al quarto d’ora ci prova Furlan dal vertice sinistro dentro l’area con un tiro al volo fuori di poco. Nel miglior momento per le Furie una sbavatura a centrocampo regala la sfera al Monfalcone che con un lancio lungo sulla corsa di Acampora permette a quest’ultimo di saltare con freddezza l’ultimo uomo e depositare in rete. Al 19’ Mister Birtig sostituisce Zambon con Motta sacrificando un po’ di velocità a favore della qualità. Proprio Motta al 25’ raccoglie un cross dalla sinistra ma calcia alto di poco. Minuto 27 calcio di punizione per il Tamai che impatta la barriera, Ortolan appostato fuori d’area calcia a botta sicura ma la sfera viene respinta. Alla mezz’ora sempre Ortolan recupera il pallone nella trequarti e calcia sopra la traversa. Minuto 36’ Furlan raccoglie un invito di testa, cerca il tiro piazzato che esce di poco. A sette minuti dalla fine il Monfalcone in dieci per l’espulsione di Princivalli. Al 42’ Birtig gioca il tutto per tutto togliendo il centrocampista Ortolan e inserendo la quarta punta Sellan. Proprio quest’ultimo segna il finale 2-2 raccogliendo un cross dalla sinistra e superando Petranca.

Un punto stretto guadagnato nel finale di partita dopo una serie infinita di conclusioni che non hanno centrato il bersaglio grosso, spesso per questione di centimetri. L’Unione Fincantieri Monfalcone capitalizza al massimo le poche conclusioni create. La classifica ora dice che siamo stati agganciati dalla Sanvitese e dal Mezzocorona ma causa sconfitte delle squadre sopra zona playout le distanze si sono accorciate ulteriormente.
Il "sindaco" Birtig: “oggi è mancato solo il risultato e la squadra ha concesso solo tre occasioni agli avversari che hanno avuto il merito di sfruttarle al massimo. Il Tamai ha fatto un’ottima prestazione sul piano del gioco, rendendosi pericoloso in ogni momento. Bolzon uno dei migliori in campo, spesso alle prese col lavoro sporco, da profondità alla squadra e gioca senza fronzoli”.

Tamai - U.F.Monfalcone 2-2.

Marcatori: p.t. 7' Perissinotto, 25' Lionetti; s.t. 18' Acampora, 45' Sellan. 

Tamai
Peressini, Meneghel, Scappin (40' s.t. Corazza), Ursella, Colombera, Perissinotto, Furlanetto (42' s.t. Sellan), Ortolan, Zambon (19' s.t. Motta), Furlan, Bolzon.
A disp. Sforzin, Hagan, Rigutto, Kryeziu, Dal Mas, Diaz.
All. Birtig.

U.F.Monfalcone
Petranca, Miraglia (1' s.t. Raffa), Martincich, Cudicio, Carli, Strussiat, Nardella (23' s.t. Dallan), Princivalli, Lionetti (40' s.t. Battaglini), Lestani, Acampora.
A disp. Colin, De Cecco, Fabris, Bergamasco, Dimitrio, Bardini.
All. Zoratti

Arbitro e assistenti: Tursi di Valdarno, Cordella di Treviso e Zanetti di Portogruaro.
Note. Ammoniti: Ortolan (T), Ursella (T), Princivalli (M), Dallan (M), Princivalli (M). Espulsi: Princivalli (M) per somma di ammonizioni.