Partita incredibile quella tra Tamai e Sandonà Jesolo. Le "FURIE ROSSE"  in doppio vantaggio sul finire del primo tempo al termine la rimonta degli ospiti in pieno over time anche se col Tamai in 9 uomini. Rete di Nonis al 26' del primo tempo: goal di testa servoto da calcio d'angolo. Nell'occasione protesta troppo animatamente Tricoli, a suo parere Cussigh si è liberato spingendo in area, e viene espulso per doppia ammonizione. Nonostante l'uomo in meno il Tamai riesce a raddoppiare sul finire di gara. Maracchi serve Grandin che entra in area e piazza nel sette la sfera. La partita sembra chiusa ma non è così. I minuti passano ma al 30' della riprsa si riaccende la speranza, a suonare la carica è sempre lui: Giovanni Amodeo. Nicoletti ruba  palla e innesca Baldrocco che mette in mezzo per Amodeo che da lì non può sbagliare. Passano centotttanta secondi ed arriva il pareggio: Migliorini pennella su calcio d'angolo per la testa di Amodeo che frusta con potenza il cuoio e lo mette alle spalle di Zanette. Il morale dei biancocelesti è alle stelle e l'espulsione di Maracchi al 40' non fa che salire l'adrenalina agli ospiti che in pieno overtime trovano il gol della vittoria: ancora Migliorini da calcio d'angolo, palla tesa in mezzo sulla quale arriva il Nicoletti che gonfia la rete e fa esplodere la festa sugli spalti.